venerdì 14 dicembre 2007

Sacrilego


Vorrei avvolgermi in te,
nelle tue sacrileghe ingenuità di dita
e nodi di lingue intrecciate
in baci taglienti.
Sciolto in
sudore e sospiri affannati
il voto
di
piume troppo pudiche,
m’inviti a
tracciare la forma
del tuo collo
“a parole” dici
con argenteo sorriso d’angelo
spennato
.... ahh con bocca e lingua quindi...
Capisco bene e mi
ritrovo ad
erigere, te eretto,
a strada maestra da percorrere
tra segreti sentieri
acquattati negli angoli del tuo corpo...
Attendono languidi
solo di essere
scoperti nel
ricoprirsi dei corpi.



5 commenti:

Alphakinch ha detto...

Dunque la stupenda canzone di sottofondo è delle W.I.T. "hold me, touch me", il video come potete vedere verso la fine è tratto da uno dei miei film preferiti: "the raspberry reich" di Bruce Labruce, la scena continuava con una poderosa masturbazione del tipo davanti alla gigantografia del Che, purtroppo ho trovato solo la versione + casta..... ma appena riesco a sistemare il lettore del mio pc piazzo su youtube la scena completa e poi cambio il link sul post.
JOIN THE HOMOSEXUAL INTIFADA!!!!

Alphakinch ha detto...

Dimenticavo.... anche questi versi non sono proprio recenti, risalgono +o- ad un anno e mezzo fa, però mi piacciono ancora molto; come avete notato ricorre di nuovo l'immagine dell'angelo dannato.... devo dire che è proprio un mio topos, se nn ricordo male l'ho piazzata almeno in altre 2 poesie.... che dire, ognuno ha le sue fisse!

Zombi3glam ha detto...

ooooh i loved this scene. ma anche un po' tutto il film *_*

Alphakinch ha detto...

eheheh gggià-gggià, tra i figoni che si spompinano e le psicopippe filosofico/marxiste di Gudrun, non lo si può non amare!!!!

Alphakinch ha detto...

p.s. bello il tuo blog (doh vedo che hai usato un video che volevo sfruttare prossimamente.... remind me dei royksopp.... eheheh ne cercherò la versione remixata eheheh), t'aggiungo ai link.
p.s. cmq è proprio piccola la rete ci becchiamo ovunque! eheheheh ;-P